Menu
tempura_di mare_1400x1050

Fritto misto di pesce

Un classico intramontabile della cucina italiana da gustare a pranzo con gli amici o per un aperitivo in terrazza. Il gusto delicato del pesce, la croccantezza della panatura, la fresca acidità del cuvée 28: un secondo piatto da leccarsi i baffi! 

tempura_di mare_500x500
Ingredienti

Gamberetti 
Calamari
Alici
Moscardini
Merluzzetti
Pesciolini misti di paranza
Semola di grano duro
Sale
Limone
Olio di semi di girasole


Preparazione

Utilizzate del pesce fresco e di ottima qualità, lavato e asciugato molto bene con della carta assorbente.

Mettete a scaldare l’olio in un pentolino, ma fate attenzione alla quantità: non deve essere poco, rispetto al pesce, ma nemmeno troppo. Portatelo alla temperatura di 170°-175° (potete usare un termometro da cucina se non siete sicuri).

Una volta pronto l’olio di frittura, passate i pesci nella semola per pochi secondi e immergeteli subito uno alla volta nell’olio (in questo modo la ssemola non avrà il tempo di inumidirsi e la panatura risulterà croccante).  Ricordatevi di friggere un tipo di pesce per volta, dal momento che hanno diversi tempi di cottura (circa 3 minuti per i calamari, 2 per gamberi e alici, ecc.) Non è necessario girare il pesce in continuazione durante la frittura, basta una sola volta quando risulta dorato da una parte.

Man a mano che il pesce viene fritto, scolatelo e riponetelo su della carta assorbente per fritti.
Salate e pepate prima di servire e gustare la frittura, meglio se ancora calda!